Ortodonzia letteralmente significa ‘dente dritto’; è la disciplina dell’odontoiatria che risolve i problemi estetici e funzionali conseguenti al mal posizionamento dei denti e si avvale di apparecchi fissi, mobili e di quelli di ultima generazione, l’Invisalign.

DENTE DRITTO
        

L’ortodonzia non si occupa solo di donare al paziente un sorriso esteticamente bello ma anche di controllare ed eventualmente guidare la crescita ossea dei mascellari attraverso l’uso di apparecchiature ortopediche: queste possono essere usate solo nei pazienti molto giovani in età preadolescenziale. Le condizioni che portano ad un’alterata crescita ossea dei mascellari sono per lo più ereditarie e se non trattate per tempo possono causare gravi disturbi funzionali nell’età adulta; da qui l’importanza di una semplice visita di controllo già verso i 10-12 anni che consente di intercettare i casi che richiedono un intervento precoce dell’ortodonzista.

Gli apparecchi ortodontici tradizionali si dividono in fissi e mobili. L’ortodonzia fissa si avvale di attacchi ortodontici definiti multi brackets che consistono in piccole placchette metalliche cementate sulla superficie dei denti; i brachets vengono collegati a un arco metallico che consente di spostare i denti nella posizione corretta. Gli apparecchi dell’ortodonzia mobile sono dispositivi costituiti solo da un arco metallico e possono essere tolti dal paziente nei pasti o durante le attività sportive.

Le condizioni che portano ad un’alterata crescita ossea dei mascellari sono per lo più ereditarie e possono causare gravi disturbi funzionali nell’età adulta

L’ortodonzista negli adulti esegue principalmente trattamenti di ortodonzia estetica, ovvero si occupa di allineare in modo perfetto i denti dei settori frontali (incisivi e canini); per questo tipo di trattamento dal valore puramente estetico è disponibile da pochi anni Invisalign, un’innovativa apparecchiatura dal confort e dall’estetica ineguagliabili rispetto ai tradizionali apparecchi multibrackets. Affinché il trattamento ortodontico abbia successo sono indispensabili due fattori: la compliance, intesa come la dedizione del paziente nell’ascoltare le indicazioni fornite dall’ortodontista e un’ottima igiene orale, estremamente importante in quanto gli apparecchi costituiscono zone di ricettacolo di cibo e batteri, aumentando il rischio di carie e malattia parodontale che potrebbero causare il fallimento dell’intero trattamento.

 

 

TRATTAMENTO MORSO APERTO
        

Il paziente è stato trattato con espansore palatale ed un apparecchio funzionale

TRATTAMENTO CON INVISALIGN

La paziente viene trattata con Invisalign lite (14 mascherine)

 

PENDULUM – BOTTONE DI NANCE – APPARECCHIO FISSO
 
La paziente viene trattata con apparecchio Pendulum posizionato sul palato per 8 mesi, poi successivamente viene rimosso il Pendulm e fissato l’apparecchio mantenitore chiamato Bottone di Nance
INVISALIGN

 

La paziente di 50 anni presentava un’arcata affollata, stretta e a punta.

Ora i denti sono dritti in un’arcata rotonda e molto gradevole

Rassegna stampa

Rivista: Magic Lake

L’ortodonzia nel bambino

» Scarica PDF