Intarsi

Quando la lesione cariosa interessa ampie porzioni di dente, o in presenza di estese ricostruzioni in amalgama o composito non più congrue, non è possibile raggiungere l’eccellenza eseguendo una semplice ricostruzione diretta. In questi casi è necessario eseguire gli intarsi, grazie ai quali possiamo ottenere una precisione elevata e un’estetica eccellente, oltre che una durata nettamente superiore. Il manufatto è realizzato in laboratorio con moderni materiali che presentano caratteristiche fisiche simili a quelle dei tessuti dei denti naturali così da garantire un’ottima funzione masticatoria nel tempo.

1_1Donna di 44 anni che presenta vecchie ricostruzioni in amalgama e composito non congrue su molari e premolare.

1_2Dopo aver rimosso le ricostruzioni, è stata presa l’impronta e sono stati creati gli intarsi in laboratorio.

2_1Donna di 42 anni con ampie ricostruzioni in amalgama nell’arcata superiore e ricostruzioni in composito incongrue nell’arcata inferiore.

 

2_2L’arcata superiore dopo la rimozione sicura (con diga di gomma) delle ricostruzioni in amalgama e la cementazione degli intarsi in composito.
2_1Arcata inferiore prima della rimozione delle ricostruzioni in composito che non presentavano un’anatomia e un’estetica congrue.

 

2_2Arcata inferiore dopo la rimozione degli intarsi in composito.
2_1Uomo di 39 anni che presentava importanti erosioni delle superfici dentali.

 

2_2Arcata superiore dopo la cementazione degli intarsi in disilicato di litio.
2_1 Si evidenziano erosioni diffuse anche nell’arcata inferiore.

 

2_2Arcata inferiore dopo la cementazione degli intarsi.
2_1Donna di 45 anni che presentava usura ed erosioni diffuse a tutte le superfici dentali.

 

2_2Arcata superiore dopo la cementazione degli intarsi in composito nei settori posteriori e corone in ceramica nei settori anteriori.
2_1 Arcata inferiore della paziente prima della terapia.

 

2_2